Sabato, 22 Settembre 2018
PRAIA A MARE

Inseguito e ucciso,
terrore tra i villeggianti

vincenzo pipolo, Calabria, Archivio

La follia è diventata morte, ieri, attorno all’ora di pranzo, nella centralissima via Roma di Praia a Mare, in mezzo agli sguardi sperduti di centinaia di villeggianti. Gente che ha visto un uomo e una donna scagliarsi con rabbia contro un altro uomo solo e in difficoltà. Una lite violenta con un epilogo tragico. Vincenzo Pipolo, 62 anni, di Napoli, zona Quartieri Spagnoli, è stato ucciso con una coltellata al torace. Il pensionato è spirato poco dopo perché il fendente gli ha provocato danni interni irreversibili. Un probabile choc emorragico che ha reso inutili i soccorsi. È stato il medico legale, chiamato a ispezionare il cadavere, a fissare le cause del decesso. Molto di più, ovviamente, rivelerà l’autopsia che è stata già disposta dalla Procura di Paola, guidata da Bruno Giordano. Di Napoli, sempre zona Quartieri Spagnoli, è pure la coppia fermata sull’A1, ieri pomeriggio, dalle parti di Nocera Inferiore, mentre s’allontanava dalla Calabria. Nei confronti dell’uomo e della donna la magistratura campana ha emesso un decreto di fermo per omicidio volontario aggravato. Entrambi avrebbero avuto un ruolo attivo nell’aggressione mortale. Un delitto forse alimentato da vecchi rancori e innescato, probabilmente, da una lite stradale. Dopo la convalida gli atti verranno trasmessi a Paola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X