Mercoledì, 26 Settembre 2018
YARA

Fermato il mitomane:
è di Longobucco

Domenico De Simone è nato nel 1953 a Longobucco, nel Rossanese. Nel piccolo centro della Sila greca cosentina, è rimasto fino al 1961, quando i suoi genitori si trasferirono in Sicilia, a Melilli, prima, e a siracusa, poi, dopo una brevissima parentesi, ad Acri, nel Cosentino. La biografia criminale di De Simone è ricca di contestazioni da parte dell’autorità giudiziaria. la più importante risale al 1989, quando il sessantenne finì in manette con l’accusa di associazione per delinquere. Altri guai con la giustizia Domenico De Simone li avrebbe avuti a Savanona, Milano e Genova con ipotesi delittuose che vanno dal furto alla rapina, fino allo spaccio. Il pentimento di “Mario” risale a un’inchiesta sul traffico di sostanze stupefacenti. Nel 2000, protestò incatenandosi davanti al Municipio di Bergamo, contro lo Stato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X