Sabato, 22 Settembre 2018
REGGIO

Un panettiere ucciso
nel suo laboratorio

andrea catalano, Calabria, Archivio
andrea catalano

L’agguato. Si è sparato all’alba di ieri a Reggio Calabria, in un panificio ubicato sulla centrale via Vittorio Veneto. La vittima il gestore dell’esercizio commerciale, Andrea Catalano, 43 anni. L’omicidio è stato consumato tra le ore 5 e 5.30 di ieri. A segnalare gli spari un cittadino che ha allertato i carabinieri al numero di emergenza “112”.

La dinamica. Cinque colpi di revolver, calibro “38” o “45” secondo la prima ricostruzione degli esperti balistici del Comando provinciale dei carabinieri. Sulla scena del crimine nessun bossolo è stato ritrovato a conferma del tipo di arma usata. I colpi sono stati esplosi da distanza ravvicinata centrando l’uomo alla testa e al torace.

Le indagini. I carabinieri, che operano sotto le direttive del sostituto procuratore Antonella Crisafulli, stanno lavorando a 360 gradi per fare luce sul delitto del panettiere. Si scava sul passato della vittima, con piccoli precedenti per droga e detenzione di armi, ma anche sulle recenti frequentazioni e sulla conduzione della vita privata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X