Domenica, 23 Settembre 2018
SIBARI

Scavi nel fango
Coldiretti pronta
con uomini e mezzi

Salvare il patrimonio archeologico della Sibaritide. Far riemergere  dall’acqua gli scavi è operazione resa complicata in queste ore dalla nuova ondata di maltempo. Ma gli agricoltori della zona hanno deciso di mettere  a disposizione mezzi e uomini. E’ il presidente della Col diretti, Pietro Molinaro a spiegare che si è pronti ad intervenire  “insieme a tanti altri nuovi angeli del fango”. Secondo il presidente “l'importante patrimonio archeologico a livello internazionale con vestigia storiche che appartengono all’intera umanità non può essere lasciato nell’attuale stato o peggio consegnarlo all’oblio ma occorre un rapido intervento e questo noi siamo in grado di contribuire a farlo”. “Siamo disponibili – ha concluso- ad affrontare l’emergenza ma occorre però programmare contestualmente lavori di riqualificazione del sito archeologico ma anche di altre considerevoli memorie del passato che sono presenti in tutta la Calabria in modo che possano essere il punto di forza di una sempre maggiore affermazione turistica della nostra regione capace di incidere su uno sviluppo possibile e sostenibile”.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X