Giovedì, 20 Settembre 2018
SCALEA

Morte ucraino
indagini in corso

cadavere ucraino, carabinieri, scalea, Calabria, Archivio
cadavere ucraino scalea

Saranno l’autopsia e gli esami tossicologici, disposti dalla procura di Paola, a stabilire le cause della morte di Vladimir Ivanenko, il giovane ucraino di 24 anni, disoccupato,  trovato cadavere, domenica mattina,  nei pressi della stazione di Scalea. Le indagini condotte dai carabinieri che in queste ore stanno sentendo familiari e conoscenti  e l’esame obiettivo eseguito dal medico legale sul corpo hanno escluso al momento che si sia trattato di omicidio, nessun segno esterno se non un ematoma alla testa, dovuto probabilmente alla caduta. E’ probabile che il giovane si sia sentito male e si sia accasciato a terra dove è stato poi avvistato da alcuni passanti. Non è escluso che si fosse recato alla stazione per prendere il treno e rientrare a Tortora dove viveva dal mese di giugno e dove risiede una zia. Al vaglio degli inquirenti l’ipotesi di un decesso per overdose, pare infatti che il giovane facesse uso di stupefacenti, ma al momento è solo una delle ipotesi perchè le indagini non trascurano altre piste.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X