Domenica, 23 Settembre 2018
FIUME OLIVA

Il comitato 'De Grazia"
offre assistenza legale

Assistenza legale gratuita ai malati di tumore che intendono costituirsi parte civile nel processo che si celebrerà davanti la corte d’assise di Cosenza il 16 aprile prossimo sull’inquinamento del fiume Oliva. A garantirlo il presidente del comitato civico “Natale De Grazia” che invita i cittadini che stanno pagando sulla propria pelle gli effetti del grave inquinamento della vallata del fiume Oliva sul tirreno cosentino a costituirsi parte civile. Al momento sono stati ammessi in tale veste nel procedimento giudiziario i comuni di Amantea, San Pietro in Amantea e Serra d’Aiello. Non lo ha fatto invece il comune di Aiello Calabro ai cui cittadini si rivolge il comitato per chiedere anche mediante una petizione pubblica agli amministratori di assumere una decisione che va a tutelare gli interessi della comunità. I cinque centri sono tutti coinvolti in quella che è stata definita una ‘catastrofe ambientale’. Come ha dimostrato l’inchiesta condotta dalla procura di Paola che si è avvalsa di numerosi carotaggi e analisi specifiche e specialistiche, nella vallata nel corso degli anni sono state seppellite tonnellate di rifiuti pericolosi. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X