Sabato, 22 Settembre 2018
PROCURA DI PALMI

Spaccio e armi
Anche poliziotto
tra i 6 arrestati

armi, arrestato poliziotto, spaccio, Calabria, Archivio
tribunale palmi

Avveniva con un sms l'acquisto della cocaina che veniva poi spacciata a Roma. E' quanto emerso dalle indagini della polizia di Stato di Gioia Tauro e Reggio Calabria che stamane hanno arrestato sei persone. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Palmi, hanno avuto inizio nel 2011. Gli investigatori, attraverso una serie di intercettazioni telefoniche ed ambientali, hanno scoperto un traffico di cocaina tra la Calabria e la Città di Roma. Le persone arrestate sono Rocco De Paola, 53 anni, di Rosarno; Alessandro Perfidio, 34 anni, di Roma; Martino Calabrò, 57 anni, di Taurianova; Roberto Veracini, 41 anni, Massimiliano Pittalis, 38 anni, entrambi di Roma ed il sovrintendente della polizia di stato Gabriele Palermita, 48 anni, di Taurianova. Palermita è stato già arrestato nel dicembre del 2011 perché, durante le indagini, era stato trovato con un chilo di cocaina. Gli investigatori hanno accertato che la droga veniva acquistata da Rocco De Paola il quale utilizzava come nome convenzionale 'Rosalba'. De Paola riceveva gli sms su una utenza telefonica cellulare intestata ad un cittadino straniero di nazionalità bulgara. Quando la droga era pronta per essere venduta De Paola rispondeva ai suoi interlocutori che potevano potevano fargli visita "perché il marito non c'era". I particolari dell'operazione sono stati resi noti stamane dal Procuratore della Repubblica di Palmi, Giuseppe Creazzo, e dal dirigente del commissariato di Gioia Tauro, Stefano Dodaro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X